La rosa dei venti
Un viaggio in bicicletta

Torna alla Intro Grandi Vie

 

Anelli Vie antiche / commerciali Vie Religiose Vie oggi
Alta Via della Valle Staffora La Via della Bocchetta La Via degli Abati Alta Via dei Monti Liguri
Anello della Valle Borbera e Spinti Via di Genova in Val Trebbia o Caminus Januae La Via degli Abati, Pellegrini ed Eremiti in Oltrepò Pavese La via del mare
Anello delle Quattro Province Via di Genova in Valle d'Aveto La Via di San Colombano La via del sale
  Via dell'Olio o Via di Genova in Val Nure La Via Francigena / Romea Sentiero Europeo E7
  Le Vie Patraniche - La Via dei Malaspina La Via di Sigerico variante Valle Staffora Sentiero Europeo E1
  Via del Gifalco Cammino di Sant'Agostino La via Longa 1
  La Via dei Feudi Imperiali, La Via della Salata La Via Micaelica La via Longa 2 - da Bobbio a Velleia
  La Via Julia Augusta - Via Aemilia Scauri La Via Romea via Val Trebbia - Chiavari Grande Escursione Appenninica
  Vie dell'Oltregiogo - La Via Canellona - La Via di Santa Limbania - La Via del Sassello

Alta Via dei Parchi

  Le Vie di Marcarolo    
  La Via Postumia   Sentiero Italia
  La Via di Annibale    
  La Via dei Longobardi - La Via del Barbarossa    
  Altre Vie del Sale    

 

La Via degli Abati

Il percorso è in aggiornamento, per ora si possono visualizzare le tracce sulla mappa digitale; a presto i dati, video e foto della tratta che da Pavia porta a Bobbio.

 

Con la "Via degli Abati"(o "Francigena di montagna”) si intende indicare la strada che i monaci di Bobbio, dal VII all’VIII secolo, seguivano nei loro viaggi per Roma. prima che la via Francigena (con l’apertura del Passo della Cisa) assumesse il ruolo che ben si conosce.

Il percorso considera il tratto Bobbio, Boccolo dei Tassi,  Bardi dove la Via si inserisce in quella dei Monasteri regi, per proseguire poi per Gravago e Pontremoli verso Roma.

ll monastero di Bobbio, fondato da San Colombano nel 613, ha costituito per tutto il periodo un indiscusso centro di cultura e di civiltà per tutta l’Italia settentrionale. La concessione al monaco irlandese, di fondare il monastero di Bobbio,  fu  un atto decisivo della  politica attuata dai re longobardi. Bobbio costituì un centro strategico, nel sistema di strutture fortificate, la meno pericolosa delle vie per Roma, il passaggio consentiva un controllo completo della strada per Roma attraverso l’Appennino, fino a quando Monte Bardone (l’odierna Cisa) rimase in mano ai Bizantini che ne controllavano il passaggio.

Gli abati di Bobbio, del primo periodo, sono personaggi di grande rilievo che arrivano in Val Trebbia attratti dal fascino culturale, religioso e politico che il nome di Colombano e la potenza del Monastero esercitano sulla società del tempo, tanto che i monaci di Bobbio arrivarono ad avere numerosi possedimenti in tutta l’alta Italia. Il primo nucleo sul territorio era la cella, insediamento che comportava l’esistenza di un luogo di culto e di un’azienda agricola; la cella si vedeva affiancare talvolta uno "xenodochium", traducibile in ospizio.

Si chiamava podere o "mansio" l’estensione di terreno sufficiente al mantenimento di una famiglia, mentre  "Corte" significava invece l’unione di molti poderi. Nel corso dei secoli una serie di viaggi, frequenti, degli abati a Roma per chiedere, di volta in volta, al Papa di turno, conferma dell’autorità, oltre che a Pavia e Milano, affinché il re o l’imperatore rafforzi i privilegi accordati. I tentativi di sottomettere i monaci continueranno nel tempo fino a quando  la loro autonomia verrà eliminata  del vescovo dopo trenta anni di scontri,da qui  per il Monastero sarà piena decadenza.

Il percorso parte da Bobbio ed arriva a Pontremoli ma, con le nuove aggiunte, si può partire da Pavia e una volta raggiunti Bobbio e Pontremoli, si può prolungare la via fino a Siena: questa via è chiamata la Via del Volto Santo. La intera tratta può benissimo fare concorrenza alle vie più importanti come la Via Francigena e la nuova Via Postumia.

 

  Partenza TRK km MTB Km Sterrato Tempi TRK h/min TempiMTB h/min Alt. Partena
Alt. Arrivo
Alt. Max discesa TRK metri discesa MTB metri
1 Pavia, Parco del Ticino, Ponte della Becca, Tornello, Broni
23,2
23,2
10,8
6h
2h
65
80
80
215
200
2 Broni, Colombarone, Castana, Francia-Casella, Cerchiara-Cuccagna, Caseo, Canevino, Pometo, Caminata
23,3
23,3
3,7
6h 30'
2h 30'
80
327
538
907
660
3 Caminata, Trebecco, Costa Lazzarello, Giardino Alpino di Pietra Corva, Sassi Neri, Bobbio
25,4
25,4
16,5
8h 45'
3h 30'
327
274
1035
1097
1105
   
   
71,9
71,9
31
2219
1965

 

 

Partenza

Arrivo

Km
Video TRK/MTB

1

Pavia

Broni

23,6

2

Broni

Caminata

22,5

3

Caminata

Giardino Alpino di Pietra Corva

13,6

4

Giardino Alpino di Pietra Corva

Bobbio

11,8

 

 

 

 

 

 

 

Paesi sulla Via degli Abati

 

Il tratto che prosegue da Bobbio a Pontremoli sarà presto on-line