La rosa dei venti
Un viaggio in bicicletta

Torna alla Intro Grandi Vie

 

Anelli Vie antiche / commerciali Vie Religiose Vie oggi
Alta Via della Valle Staffora La Via della Bocchetta La Via degli Abati Alta Via dei Monti Liguri
Anello della Valle Borbera e Spinti Via di Genova in Val Trebbia o Caminus Januae La Via degli Abati, Pellegrini ed Eremiti in Oltrepò Pavese La via del mare
Anello delle Quattro Province Via di Genova in Valle d'Aveto La Via di San Colombano La via del sale
  Via dell'Olio o Via di Genova in Val Nure La Via Francigena / Romea Sentiero Europeo E7
  Le Vie Patraniche - La Via dei Malaspina La Via di Sigerico variante Valle Staffora Sentiero Europeo E1
  Via del Gifalco Cammino di Sant'Agostino La via Longa 1
  La Via dei Feudi Imperiali, La Via della Salata La Via Micaelica La via Longa 2 - da Bobbio a Velleia
  La Via Julia Augusta - Via Aemilia Scauri La Via Romea via Val Trebbia - Chiavari Grande Escursione Appenninica
  Vie dell'Oltregiogo - La Via Canellona - La Via di Santa Limbania - La Via del Sassello

Alta Via dei Parchi

  Le Vie di Marcarolo    
  La Via Postumia   Sentiero Italia
  La Via di Annibale    
  La Via dei Longobardi - La Via del Barbarossa    
  Altre Vie del Sale    

 

La Via Longa 1

Il percorso è in aggiornamento, per ora si possono visualizzare le tracce sulla mappa digitale; a presto i dati, video e foto.

Esattamente sono tre vie con questo nome, Via Longa 1 - 2 e 3. Partiamo dal fatto che le tre vie sono state segnate con segnavia negli anni scorsi. Purtroppo del percorso ne rimane solo qualche cenno. Ne abbiamo ricostuite (in parte) solo due la VL1 e la 2.

Tutta la Vialonga n. 1 si svolge su facili sentieri escursionistici e può essere considerata "un itinerario per famiglie, unica difficoltà la lunghezza del percorso con i suoi 180 Km. La sua esistenza permette al Piacentino di collegarsi con il Sentiero Italia ed i percorsi Europei E/1 ed E/7 Il percorso, segnalato da un triangolo azzurro, è tutto in salita; si passa dai 176 metri di Travo ai 1480 del passo Penice. Da Travo sino al m.te Lavagnola la VL 1 affianca il percorso EUROPA 7.  Dalla piazza di Travo si sale lungo lo spartiacque tra i torrenti Dorba di Travo e Guardarabbia (affluenti sinistri del Trebbia) toccando i cascinali di Tradoni (398, punto acqua) Casa Perdono (518), Case Bulla (621), Costa Grillo (608 - punto acqua), Case Rotte (563), Cassero (525 - punto acqua) e San Giorgio (551). AI km. 11 eccoci al passo Caldarola (758) dove la VL 1 interseca la rotabile provinciale Mezzano Scotti - Agazzano/Pianello Val Tidone. Superato il monte Lazzaro (987), si sfiorano Case Longarini (869 - punto acqua), ed attraverso Costa Pianazza (992) e Costa Rasa (888) eccoci al monte Mosso (1008) che viene aggirato lungo le pendici est e sud in dolce discesa. Con un bianco tempietto ci accolgono il passo della Crocetta (873 - km. 19 della VL 1) e la provinciale Pecorara-Vaccarezza. La vegetazione è quella del faggio e tutta la zona è un mare verde da cui emergono, come isole, le cime montuose del Pan Perduto (1065), del Groppo (1000), dei Sassi Neri (1034), di Pietra Corva (1078). Da qui minuti è possibile raggiungere il Giardino Alpino di Pietra Corva. Dal passo Penice si prosegue per Santuario M.te Penice - Case Prato del Broglio - Passo Scaparina - Cima di Vallescura - Costa della Vallena - Piano della Faggetta - Brallo - Bocco (fonte) - Cima Colletta - Sella M.la Colla - Monti La Colla e Terme - Passo della Ritorta Monte Tartago - Colle di Pej - Passo del Giovà - Capannette di Pej - Strada alle Pendici del M. Chiappo - Capanne di Cosola, e poi prosegue ed affianca la Via del Mare lungo il crinale - Pian del Prato - Pendici e Monti Cavalmurone e Legnà - Fontana Ravinella - Sella di Cartasegna o Passo di Legnà - Pendici e di Poggio Rondino - Sella N M. Carmo - Torriglia ,  unendosi alla Alta Via dei Monti Liguri al Monte Lavagnola. Questa è solo la prima parte.